Pet Shop Store Alimenti secchi ed umidi per cani e gatti
Pet Shop Store Alimenti secchi ed umidi per cani e gatti

La climatologia dei Castelli Romani - Il clima a Rocca Priora e Castelli Romani

Clima a Rocca Priora e Castelli Romani

 

Condividi su Facebook

 

 

TERRITORIO
Tutto il territorio dei Castelli Romani è posto su un’area vulcanica il cui cono centrale è composto dalle cime Faete, Monte Cavo e Colle Jano, mentre quello esterno è limitato dalle cime Maschio Lariano e Monte Peschio, poste a sud.

Vista del Parco dei Castelli Romani dal satellite

Vista del Parco dei Castelli Romani dal satellite

Dal 1984 tutto il territorio è attraversato dal Parco dei Castelli Romani che, fortunatamente, contribuisce a mantenere le caratteristiche naturali.

 

IDROGRAFIA
Gli unici bacini dei Castelli Romani sono i laghi vulcanici di Albano e Nemi, mentre tutto il territorio è attraversato da piccoli torrenti. Alcuni dei quali sono esclusivamente stagionali.

 

 CLIMA
Il clima dei Castelli Romani varia a seconda della posizione geografica e dell’altezza. Si passa da un clima di pianura, come quello di Roma, ad un clima quasi montano.
Ad esclusione dei Pratoni del Vivaro, dove sono frequenti le inversioni termiche sia positive che negative (in inverno si sfiorano i -20°), normalmente questo porta ad avere minime simili a quelle di Roma e massime più basse e con limitata umidità.
Come per la città di Roma, la vicinanza del mare fa la differenza fra precipitazioni e temperature, a seconda che si osservi la zona sud o quella nord.

Panorama verso il mare da Rocca Priora
Panorama verso il mare da Rocca Priora

Si hanno precipitazioni maggiori sulle alture a ridosso del mare, a sud, dovute all’aria umida di scirocco che , salendo, si condensa più facilmente, mentre verso nord, dove l’aria che arriva ha già scaricato il suo contenuto, le precipitazioni sono minori.
Circa le temperature a parità di altezza, i paesi dell’area a sud dei Castelli Romani, generalmente hanno temperature mediamente superiori a quelle dell’area nord di circa 1-1,5°.

Durante la stagione invernale l’area suddetta è interessata anche da masse d’aria fredda, con venti di Tramontana e Grecale.
In inverno, fino ad altezza di 3-400 mt, orientativamente, le temperature minime e massime sono simili a quelle di Roma Ciampino. Quindi 3° per le minime e 12° per le massime. Mentre, salendo al di sopra di queste altezze, esse scendono rapidamente soprattutto nelle massime. Un esempio è dato dalle rilevazioni trentennali della stazione di Rocca di Papa, le quali danno 1,2° per le minime, ma soprattutto 6,3° per le massime.
Per il paese di Montecompatri, anche se posto ad una altezza minore, le temperature sono quasi identiche. Ciò è dovuto alla maggiore distanza dal mare e all’esposizione a nord.

Per Rocca Priora, invece, non ci sono ancora dati statistici,visto che abbiamo iniziato a raccoglierli solamente dal mese di settembre, ma, da rilevazioni passate, si evincono, rispetto a Rocca di Papa, circa 1° in meno nelle minime 0,5° in più nelle massime. In ogni caso, per questo comune che è il più alto dei Castelli Romani, già dalla prossima primavera potremo dare dati statistici più completi.

Panorama dei Monti Prenestini da Rocca Priora
Panorama dei Monti Prenestini dal bel vedere di Rocca Priora


In estate il discorso è identico sia nelle zone vista mare, più temperate, che nelle zone poste a maggiore distanza da esso. Al solito, fino a 3-400 mt di altezza, abbiamo minime e massime simili a quelle di Roma Ciampino 30° di media per le massime e 18° per le minime ma, a questa quota, la sensazione di calura viene comunque attutita dalla bassa umidità e dalla maggiore ventilazione.
Per le altezze maggiori abbiamo come riferimento le temperature di Rocca di Papa con circa 17° per le minime e 24,5° per le massime, mentre Montecompatri e Rocca Priora ha temperature leggermente superiori per le massime.


Tag associati alla pagina: clima castelli romani, clima rocca priora