Pet Shop Store Alimenti secchi ed umidi per cani e gatti
Pet Shop Store Alimenti secchi ed umidi per cani e gatti

Parco Castelli Romani - I dati fondamentali del Parco dei Castelli Romani

La natura nel Parco dei Castelli Romani

 

Condividi su Facebook

 

 

L'immagine da satellite del Parco dei Castelli Romani

Il Parco dei Castelli Romani

 

Il Parco dei Castelli Romani
Parco Castelli Romani - Pratoni del Vivaro

Dati Tecnici del Parco

Superficie: 15.000 ettari
Popolazione residente: 253.000 abitanti
Localizzazione geografica: si trova nel Lazio a sud-est di Roma sui Colli Albani (conosciuti anche come Castelli Romani).
Cima più alta: Maschio delle Faete 956 mt
Comuni interessati: Albano, Ariccia, Castel Gandolfo, Frascati, Genzano di Roma, Grottaferrata, Lanuvio, Lariano, Marino, Monte Compatri, Monte Porzio Catone, Nemi, Rocca di Papa, Rocca Priora, Velletri.

Il Parco dei Castelli Romani

Che cosa è un Parco? E soprattutto che cosa fa? Il Parco è un area protetta dove la natura, nel suo complesso, viene tutelata e difesa attraverso norme e regolamenti particolari. Tutta l’attività del Parco è finalizzata a questo obiettivo.

Finalità del Parco:

Il Parco Regionale di Castelli Romani è stato istituito allo scopo di tutelare l’integrità delle caratteristiche naturali e culturali dei Colli Albani del Vulcano Laziale; di valorizzare le risorse per una razionale fruizione da parte dei cittadini; di contribuire al riequilibrio territoriale e allo sviluppo sociale ed economico delle popolazioni interessate, attraverso un intenso programma di attività e la partecipazione a progetti nazionali comunitari. Strumenti principali del Parco sono il piano ed il regolamento.

Il Parco dei Castelli Romani
Parco Castelli Romani - Cavallo al pascolo ai Pratoni del Vivaro

Il Parco dei Castelli Romani
Parco Castelli Romani - Maneggio a Maschio delle Faete

Didattica del Parco:

L’Ente Parco ha allestito presso la propria sede un Parco didattico finalizzato alle visite. Si tratta di un insieme di elementi che costituiscono un percorso didattico unitario: un Sentiero natura; un’Area dedicata agli uccelli selvatici, composta di una struttura per l’osservazione diretta di uccelli che si nutrono presso mangiatoie artificiali e di voliere che ospitano rapaci che non sono in grado di vivere liberi in natura, avendo subito gravi menomazioni fisiche; infine uno Stagno didattico.

Guardiaparco:

Oltre alla promozione e alla valorizzazione del territorio, il Parco tutela e salvaguardia l’area attraverso il controllo svolto da Corpo di Polizia Giudiziaria dei Guardiaparco. Essi hanno il compito di vigilare, preservare e conservare gli ambienti naturali e quindi di occuparsi di vincoli paesaggistici, di inquinamento, di cave, di abusivismo edilizio, di attività di protezione civile-sicurezza sui percorsi escursionistici, di prevenzione e spegnimento degli incendi boschivi, di iniziare promozione ed incentivazione delle attività didattiche, scientifiche, d’animazione e culturali.
In tale contesto assume particolare importanza il Servizio dei Guardiaparco a Cavallo del Parco che ha nell’impianto internazionale del Centro Equestre Federale, in località Pratoni del Vivaro, nel Comune di Rocca di Papa, scuderizzati icavalli per il pattugliamento campestre.

Il parco dei Castelli Romani
Parco Castelli Romani - La casina degli Asinelli

Il Parco dei Castelli Romani
Parco Castelli Romani - Cavalli con puledri ai Pratoni del Vivaro

Centro Equestre Federale CONI:

Il centro di proprietà del CONI si estende su una superficie di 130 ettari all'interno del Parco con morfologia collinare e con terreno che, essendo di origine vulcanica, mantiene d’estate un’elasticità particolare e d’inverno è naturalmente dreanto.
Realizzato nel 1960 in occasione dei giochi olimpici di Roma ha ospitato diversi campionati Europei Seniores, Giovani Cavalieri e Juniores. Presso il centro federale si svolgono tutti i campionati di Completo nazionale, le gare di ponies, i campionati di Attacchi, oltre ai corsi federali per istruttori, giudici di Dressage e di Completo, preparatori di giovani cavalli, per giudici di Attacchi, stages per cavalieri di interesse federale, seminari.

Il centro possiede ampi spazi attrezzati per la pratica dello sport equestre tra cui le scuderie, un maneggio coperto, due foresterie, un complesso per la mascalcia e gli uffici per la direzione.
Gli impianti sportivi sono articolati in quattro sezioni: il Completo, il Dressage, il Salto ostacoli e i corsi di istruzione. Tra gli ospiti d’onore del centro ci sono anche i cavalli anziani, gli ex campioni del passato glorioso, che si godono il meritato riposo proprio negli spazi dei Pratoni del Vivaro.
Oltre alle Olimpiadi di Roma, furono organizzate numerose edizioni dei Camionati d’Europa di Completo e nel 1998 si sono svolti i Campionati Mondiali di Completo e di Attacchi. (World Equestrian Games). Infine, sono svolte attività di ippoterapia.

Il Parco dei Castelli Romani
Parco Castelli Romani - Sentiero nel bosco

 

Norme di comportamento nel Parco dei Castelli Romani
 

- Nei sentieri e prati del Parco dei Castelli Romani per evitare di spaventare la fauna selvatica e disturbare gli altri visitatori, i cani vanno condotti al guinzaglio.
 
- Rumori e suoni molesti disturbano gli animali e coloro che cercano la quiete immersi nella natura del Parco.

- Nel Parco dei Castelli Romani, fiori e minerali sono parte integrante del territorio e vanno lasciati al loro posto in modo che tutti possano vederli; la raccolta dei frutti del sottobosco e dei funghi è regolamentata dal Parco.

- Transitare e sostare con mezzi a motore fuori delle sedi stradali provoca danni all’ambiente naturale ed è vietato per legge.

- Il campeggio all'interno del Parco non è consentito.

- Mantenere l’ambiente naturale pulito permette di investire risorse umane ed economiche nel miglioramento di altri servizi pubblici.

- Al fine di evitare incendi boschivi nel Parco, l’accensione di fuochi al di fuori dei luoghi e delle strutture a ciò predisposti è vietata.

Le trasgressioni, alle norme di comportamento da tenere all'interno del Parco, sono soggette alle sanzioni previste dalla legge.

 

(Fonte “Il parco a cavallo” Parco Regionale dei Castelli Romani)


Tag associati alla pagina: castelli romani, parco castelli romani